Pubblicato il

Quali elementi non devono mancare nelle cucine classiche e tradizionali?

Rustiche, provenzali, colorate: queste sono soltanto alcune delle tipologie che caratterizzano le cucine classiche, modelli senza tempo, in legno e di qualità.
Lo stile della cucina secondo tradizione

L’arredamento, lo stile e la disposizione dei mobili in una casa dice molto dei suoi abitanti.
Infatti, probabilmente addirittura in maniera inconscia, tendiamo a circondarci di oggetti e arredi che ci rispecchino. La cucina in casa è forse la stanza più abitata, quella che si vivi per la maggior parte del tempo che trascorriamo dentro casa.

Per l’aspetto funzionale, legato alla praticità di un ambiente che deve fornirci tutti i comfort per cucinare, conservare la spesa e mangiare insieme, come per le altre attività la cucina dev’essere scelta e studiata con cura in base a esigenze individuali e abitudini.

 

C’è chi predilige una piccola cucina che sia poco più di un angolo cottura, un cucinino dove in genere si possa destreggiare per ragioni di spazio una sola persona per volta e chi invece sogna di avere a disposizione una cucina vivibile e abitabile, praticamente h24.

Tutto dipende dalla pianta della casa e dalla spazio che si ha a disposizione.
L’importante è però saperlo sfruttare al massimo.
Ma che stile di cucina scegliere? In genere le persone non hanno grandi dubbi in proposito: o piace un gusto classico e tradizionale o al contrario un mood moderno e contemporaneo.

Lo stile della cucina in genere dà l’impronta a tutta la casa. Difficilmente se si ha una cucina classica la casa sarà arredata con gusto moderno, ma piuttosto lo stile di base resterà il medesimo. In questa sede ci concentreremo sulle cucine classiche, dando alcuni suggerimenti su cosa scegliere.
Elementi stilistici delle cucine classiche

Le cucine di gusto classico appartengono alla tradizione. A farla da padrone è la presenza del legno, in genere di buona qualità, di un piano o top in marmo o in pietra piuttosto che in laminato o in quarzo, di dettagli come pomelli in ceramica e maniglie argentate o anticate, ante a vetro e vetrinette dalle quali possono intravedersi collezioni di bicchieri o piatti preziosi.

Le cucine classiche non rinunciano comunque alle comodità, come la presenza della lavastoviglie che facilita la vita e aiuta anche a risparmiare consumi d’acqua rispetto al lavaggio di piatti e stoviglie a mano, ma anche gli elettrodomestici avranno uno stile più tradizionale o addirittura retrò, per ricordare lo stile delle cucine di un tempo.

Gli elettrodomestici sono normalmente a incasso e non a libera installazione: questi ultimi danno subito un aspetto più moderno al contesto e qui prevalgono le finiture metalliche, poco in linea con i materiali della tradizione. Frigorifero, forno e forno a microonde sono invece a incasso, una soluzione che li nasconde e camuffa dietro ante lignee che creano continuità con lo stile di tutta la cucina.

Cucina stile new classic di Marchi Cucine
Inoltre, una cucina tradizionale difficilmente rinuncerà alla presenza di un tavolo da pranzo, possibilmente comodo e ampio, con tanto di panche o sedie in quantità, escludendo così la possibilità di disporre solo di uno snack o di un’isola da usare come zona dove consumare pasti veloci in famiglia seduti sugli sgabelli. Ci sono anche alcuni complementi e arredi che verranno scelti da chi ama lo stile classico, come per esempio una piattaia, una credenza che possa custodire stoviglie e corredo, una postazione per impastare e fare per esempio la pasta fatta in casa, con madie che possono essere estraibili e molto altro ancora.

Anche i tessuti, come i tappeti, le tovaglie e le tende saranno ovviamente coordinate con lo stile di riferimento. Spazio quindi a tessuti naturali e semplici, come cotone o lino con decorazioni in rilievo o la presenza di bordi in pizzo, un tocco raffinato e Shabby chic ormai immancabile.
Modelli di cucine tradizionali, cucine rustiche e cucine classiche
I nuovi modelli di cucine classiche

La cucina classica ha dunque un gusto sobrio e semplice, messo a disposizione della funzionalità.
Il modello Ginevra di Stosa Spa è un perfetto esempio di essenzialità ed eleganza, dove i materiali di realizzazione sono il legno massello e la pietra. Molto caldo e luminoso il color vaniglia decapè che contrasta con il top in pietra dall’aspetto rustico, molto attuale, che conferisce un valore materico alla stanza.

Cucina classica Ginevra di Stosa
Di gusto altrettanto classico è la cucina Malaga, sempre di Stosa, in legno di noce, dall’aspetto solido e rigoroso, un modello di cucina sempre verde per chi ama il richiamo alla tradizione e l’attenzione ai dettagli, Come detto anche in questa versione di cucina notiamo alcune caratteristiche stilistiche delle cucine classiche, come il vetro anticato delle ante, il top in marmo chiaro in forte contrasto con il colore predominante del legno e le sottili maniglie metalliche.

Anche il marchio Trento E Bizzotto propone cucine, sia classiche che moderne, caratterizzate da un’elevata qualità dei materiali e delle lavorazioni. Tra le proposte di cucine classiche in pregiato legno massello dal gusto senza tempo segnaliamo il modello Arlette, proposto in una versione bianca molto ariosa ed elegante, che regala ampi spazi e funzionalità.

Interessante anche la cucina classica Luciana, originale nelle sue finiture e preziosa nella cura di ogni singolo dettaglio. Il gusto retrò e rustico ricorda una cucina di montagna, intrisa di calore e profumata dalle pietanze che cuociono lentamente sui fornelli. Molto belli alcuni dettagli, come il lavandino a incasso, l’isola ideata per ampliare lo spazio di lavoro e la possibilità di accostare legni di più colori, come nella versione bicolor cucina classica bianca con ante rosso vivo.

Chi cerca finiture di lusso, costruite anche su misura e dal gusto new classic, che risulterà particolarmente apprezzato da chi ama la tradizione ma rivisitata senza perdere elementi tipici del passato, potrà puntare sulla cucina Vintage Nolita di MARCHI Cucine

Cucina New Classic di Marchi Cucine
Questa proposta fa parte di un top di gamma che concentra il fascino vissuto del passato, estetica e funzionalità al servizio di chi vive quotidianamente la cucina.
Bella la linea delle ante e i tocchi di stile come la copertura lavagna della cappa, perfetta per appuntare ricette o lista della spesa, la presenza della scala per raggiungere i ripiani più alti dove accatastare stoviglie che si usano meno nel quotidiano.

Interessanti tanti dettagli o meglio complementi che contribuiscono a dare carattere e unicità all’ambiente, come la ghiacciaia Polar Vintage, il banco Montepulciano o il trabattello Trequanda e altri ancora.

Anche Scavolini vanta una serie di modelli pensati per soddisfare le esigenze estetiche e pratiche degli appassionati di cucine in stile classico. Il modello Belvedere, per le sue nuance dai toni pastello, come il verde, l’azzurro e il giallo ocra (oltre a noce, panna e bianco) e gli inserti in pietra, richiama un gusto rustico di una cucina provenzale.
Anche qui non mancano camino, ceramiche, la madia, la presenza di vetrinette, nicchie, muretti e pietra che riveste più livelli che contribuiscono a creare una composizione viva e dinamica.

Cucine classiche: modello Belvedere di Scavolini
Molto classica e colorata è anche la cucina Long Island di Scavolini, in rovere, molto raffinata come Favilla, in stile inglese, che combina legno e dettagli in pietra, come il bel lavandino retrò scelto in una tonalità a contrasto, una versione classica che piacerà per la sua estetica curata ma anche molto pulita e mai retrò. Questo modello è una sorta di rivisitazione in chiave più contemporanea, pur mantenendo le sue caratteristiche tipiche e il calore di un contesto familiare e intimo.
Cucine classiche low cost
Non mancano nemmeno proposte di cucine dal gusto classico legato alla tradizione da parte delle grandi aziende che producono arredamento low cost.

Ikea per esempio, vanta un’ampia scelta di mobili per la cucina anche classici, come Ekestad, ante in legno di rovere personalizzabili con pomelli o maniglie e molti altri accessori.

Le cucine componibili Ikea permetto a chiunque di trovare ciò che cerca in base allo spazio a disposizione. Si possono aggiungere ante e complementi, dove è possibile, o si può scegliere una versione mini ma completa di tutto l’occorrente.

Cucina low cost stile classico: modello componibile torhamn di Ikea
Interessante anche il modello Bodbyn, che prevede ante lisce o a vetro, un top in legno a contrasto, la possibilità di aggiungere una piattaia in stile retrò da appendere alla parete, completata dal tavolo allungabile Ingatorp e dalle sedie Ingolf.

Cucina classica Carmen di Mondo Convenienza
Infine sono molto classiche nelle linee anche le cucine low cost Eva, Ginevra o anche Carmen, Sofia e Lucrezia di Mondo Convenienza cucine in composizione tipo o ancora componibili che lasciano ampio spazio alla composizione che si possa adattare al meglio alla metratura della stanza che si vuole arredare.